Imparare la felicità

Nelle librerie

“La felicità è uno stato mentale. È una lente con la quale interpretiamo positivamente la realtà.”

Roberta Bortolucci
ed. FrancoAngeli

 

IMPARARE LA FELICITA’

Si può imparare la felicità? Chi non vorrebbe essere felice o più felice? Non credo vi sia altro argomento che ci trovi tutti d’accordo: raggiungere il massimo della felicità possibile. La felicità è uno stato mentale. È una lente con la quale interpretiamo positivamente la realtà. Una positività che influenza il modo in cui approcciamo gli altri, come leggiamo le cose che accadono, come reagiamo agli ostacoli, i sogni che ci permettiamo, i desideri che coltiviamo.

Le neuroscienze ci dicono che la felicità di una persona dipende in massima parte dai suoi pensieri, parole e azioni. Ma ci dicono anche che l’80% dei nostri pensieri abituali sono negativi. Pensiamo più alle cose brutte che sono accadute o ci preoccupiamo di quelle che potrebbero accadere. Il focus del cervello sembra essere quello di memorizzare il negativo e sotto un certo aspetto è vero. Il nostro cervello fa di tutto per non farci star male, memorizza e dà una rilevanza suprema agli errori e alle cose negative per evitare che si ripetano. Se una certa dose di allerta ci aiuta quindi a vivere, quando è eccessiva o totalizzante ci rende la vita difficile.
Smettere di fare le cose che ci fanno stare male e sperimentare pensieri e comportamenti che ci fanno stare bene è l’obiettivo di questo libro. La felicità può essere imparata. Oggi che sappiamo come lavora il nostro cervello, come memorizziamo positività e negatività, quanti automatismi ci sono nei nostri comportamenti, possiamo insegnargli ad affrontare in maniera più positiva gli avvenimenti che la vita presenta.

Questo libro nasce dai miei studi di 10 anni su questo tema e dai seminari ‘Allenarsi alla felicità’ che ho portato dal 2015 in tutta Italia sia alle persone che alle aziende.
Leggendolo scoprirete perché molte volte non siamo felici, quali pensieri e comportamenti ci allontanano dalla felicità, quali strumenti e tecniche possiamo invece mettere in campo per acquisire comportamenti positivi e una maggiore capacità nel recepire le cose belle della vita.
Essere felici non vuol dire prendere le cose alla ’leggera’, non vuol dire vedere sempre tutto rosa, ma anzi allenarsi a essere obiettivi rispetto al presente, vuol dire non concentrarsi sugli aspetti negativi: quante volte ci preoccupiamo di cose che non accadranno mai.

Attraverso lo studio dei meccanismi del nostro cervello e la messa in pratica di una metodologia che mette insieme le tecniche della Psicologia Positiva, di memorizzazione, di apprendimento degli adulti, di mindfulness (“consapevolezza”) e le tecniche di fusione dei pensieri, questo libro aiuta a identificare gli auto ostacoli e ad aumentare la capacità di reagire agli eventi quotidiani con positività e ottimismo.

Una parte è dedicata anche alla ‘felicità al lavoro’ perché le persone felici creano un clima aziendale più sereno, produttivo, creativo e, come se fosse un virus buono, trasmettono questo benessere anche a chi lavora con loro.

 

Imparare la felicità

Indice

Premessa

Chi ha paura della felicità?
1 Che cos’è la felicità
2 Gli ingredienti base
Il cervello: è tutta colpa sua (o merito?)
1 Le priorità
2 Gli automatismi
3 Il silenzio non esiste
4 Positivo e negativo, uno alla volta
5 Fare nascere nuovi circuiti
Le scorciatoie
1 La felicità viene da fuori
2 Il passato alle spalle
3 Una comoda amaca
4 Il perfezionismo
5 Il critico
La direzione per arrivare alla felicità
1 La mission
2 I valori
3 Gli obiettivi
Il carburante
1 Le domande potenzianti
2 Il vocabolario e l’energia
3 Memorizzare la positività
4 Gli altri come risorsa: gli amici
5 Due parole sull’amore
6 Evitiamo gli ostili

Oltre l’ostacolo
1 La resilienza
2 Cambiare prospettiva
3 È proprio vero che il riso fa buon sangue
4 Il cambiamento: gli attori e il regista
5 Il luogo del cambiamento
6 Il Denaro
L’importante sei tu
L’autostima
La Salute Felice
1 Cammina cammina
2 Il gusto del cibo
3 Musica per le mie orecchie (e non solo)
4 Respirare
5 Anche la mente gioca
6 Dormi dormi bimbo bello
7 Visualizzare
La felicità al lavoro
1 Lo sguardo sempre avanti
2 Perfezionista e ottimalista
3 Il potere
4 Le aspettative
5 Le emozioni lavorano
6 Imparare a dire di no
7 Imparare a ricevere un no
8 Sinceri? Anche no
9 La persona e il ruolo
10 Coordinare gli incoordinabili
11 La leadership e la felicità
Disegnate la vostra casa della felicità

Bibliografia

“La qualità della nostra vita passa attraverso la qualità dei nostri pensieri”

Roberta Bortolucci